I comuni del Parco Miniere Lagorai

altopiano-della-vigolana

ALTOPIANO DELLA VIGOLANA
Il territorio comunale, di carattere sparso, conta 4.974 abitanti e ha come capoluogo Vigolo Vattaro, nella Comunità della Valsugana-Bernstol, in Provincia autonoma di Trento. Il comune è nato nel 2015 dalla fusione degli ex comuni di Bosentino, Centa San Nicolò, Vattaro e Vigolo Vattaro.
continua »

baselga-del-pine

BASELGA DI PINÉ
Centro principale dell’Altopiano di Piné, il comune conta 5045 abitanti ed è compreso nella Comunità Alta Valsugana e Bernstol. Documentata nel 1160, la pieve si costituì in Magnifica Comunità: nel Trecento ebbe l’immigrazione di coloni di origine tedesca che si insediò alle pendici del monte Costalta.
continua »

bedollo

BEDOLLO
Il comune dell’Altopiano di Piné conta 1492 abitanti, adagiato sulla dorsale con vista spettacolare sui laghi delle Piazze e di Serraia. La sede municipale si trova in località Centrale. Da vedere è la caratteristica Cascata del Lupo, lungo il Rio Regnana in località Centrale di Bedollo.
continua »

calceranica

CALCERANICA
Sulle rive del lago di Caldonazzo, il comune conta 1361 abitanti. Il torrente Mandola, immissario del lago, divide il centro abitato tra Mandola a sinistra e Calceranica a destra.
continua »

caldonazzo

CALDONAZZO
Il comune, posto sulle rive dell’omonimo lago, conta 3698 abitanti. Tra i monumenti più significativi vi sono la chiesa di San Valentino, ricordata nel XII secolo, e la Corte Trapp, storico palazzo legato alla storia della omonima famiglia nobile.
continua »

civezano

CIVEZZANO
Il comune conta 4004 abitanti: esso costituisce una sorta di area ponte tra la Valsugana e l’asse dell’Adige. Area di antico insediamento, è celebre per le sepolture di età longobarda che vi sono state rinvenute e per la presenza di edifici sacri di grande importanza.
continua »

fierozzo-vlarotz

FIEROZZO - VLAROTZ
Il comune della Val dei Mocheni conta 478 abitanti. Il nome viene dal latino "flos" come fiore: nel 1324 è citato infatti il monte "Floruci". Il comune è diviso in San Francesco o Fierozzo di Fuori (Ausservlarotz) e San Felice o Fierozzo di Dentro (Innervlarotz) che ospita la sede comunale.
continua »

fornace

FORNACE
Il comune conta 1336 abitanti. La prima documentazione è del 845. Il territorio è strettamente legato al vicino monte Argentario e in particolare a Montepiano: il suo nome proviene dalla presenza di forni fusori nei quali veniva lavorato il minerale estratto. Oggi viva è un’altra attività mineraria, legata all’estrazione del porfido.
continua »

frassilongo-garait

FRASSILONGO - GARAIT
Il comune, di lingua e cultura mochena, conta 385 abitanti. Esso comprende anche la frazione di Roveda (Oachlait), posta a 1049 metri di altitudine. Il nome italiano del paese viene da "fratta" a indicare un campo disboscato e dissodato, come del resto il nome mocheno, che significa "novale"
continua »

levico-terme

LEVICO TERME
Storica località termale, meta ambita in ambito asburgico tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, conta oggi 8.000 abitanti. Posto in posizione sopraelevata rispetto al fondovalle della Valsugana, ha nei pressi l’omonimo lago, da cui nasce il fiume Brenta. A nord si erge il gruppo del Lagorai, mentre a sud la zone degli Altipiani e a ovest la Vigolana.
continua »

palu-del-fersina-bersntol

PALU’ DEL FERSINA - PALAI EN BERSNTOL
Comune mocheno posto a 1360 m di altezza, conta 165 abitanti. Riunisce varie località e la sede municipale si trova nella frazione di Lenzi; un’altra è denominata, in ricordo dell’attività mineraria, Canòpi. Il nome Palù viene da "palus", ovvero luogo paludoso: il toponimo è citato fin dal 1293, quando la zona iniziò ad essere abitata stabilmente e i terreni bonificati e messi a coltura
continua »

pergine-valsugana

PERGINE VALSUGANA
Si tratta del terzo centro della Provincia autonoma di Trento per popolazione, dopo Trento e Rovereto, con 21.378 abitanti. è sede della Comunità di Valle Alta Valsugana e Bernstol ed è posta allo sbocco della valle del Fersina con la Valsugana, che a Pergine prende inizio. L’abitato è dominato dalla mole di Castel Pergine. L’area è di antichissimo insediamento, come dimostrano i ritrovamenti di età retica ai Montesei di Serso.
continua »

roncegno-terme

RONCEGNO TERME
La celebre località termale conta oggi 2888 abitanti. Il territorio comunale è caratterizzato da una grande escursione altimetrica, che va dai 392 m del fondovalle sul corso del Brenta, fino ai 2381 del Gronlait, sulla dorsale che separa il bacino dell’Adige da quello del Brenta.
continua »

sant-orsola-terme

S.ORSOLA TERME
Il Comune di Sant’Orsola Terme (in mocheno Oachpergh), conta 1098 abitanti. Capoluogo della Valle dei Mocheni, si trova sulla destra orografica del torrente Fersina ed è costituito dai centri di Sant’Orsola e di Mala, oltre a numerosi masi sparsi sul fianco nordorientale del monte Costalta.
continua »

segonzano

SEGONZANO
Il comune conta 1463 abitanti e la sede municipale si trova nella frazione di Scancio. L’area insediativa risale al Neolitico; il nome viene dal prediale romano "Praedium Secundianum". Nel medioevo, centro politico e amministrativo del circondario era il castello, via via in mano vescovile trentina e tirolese, fino ad arrivare nel Cinquecento ai baroni a Prato.
continua »

trento

TRENTO
Lo storico capoluogo della Provincia autonoma di Trento conta 118.229 abitanti e vanta una storia antichissima. Centro viario primario già in epoca romana, si sviluppò poi nel medioevo fino all’Ottocento come capitale del Principato Vescovile di Trento, entità statuale compresa nel Sacro Romano Impero.
continua »

vignola-falesina

VIGNOLA FALESINA
Il comune, in tedesco noto come Walzburg-Falisen, conta 162 abitanti; prende il nome dai villaggi che lo costituiscono. Un tempo vi era diffusa la lingua mochena. Il nome viene dal latino "vineola", piccola vigna; il toponimo Falesina richiama un nome prelatino di oscuro significato.
continua »